IL (WEB) MARKETING, QUESTO SCONOSCIUTO

IL (WEB) MARKETING, QUESTO SCONOSCIUTO

Scritta così sembra una “cosa grossa”… talmente grossa da far credere di dover investire troppo per poterselo permettere.
Roba da grandi aziende, quelle CHE HANNO I SOLDI, si pensa spesso.
Sono tantissimi a pensarla così, lo vediamo quando intavoliamo il discorso con dei potenziali clienti:
“Eh sì, il Marketing… ma sono tanti soldi? Dove li prendo io? Come li ammortizzo? Come li recupero? Sono sempre andato avanti così, con il passaparola, lavoro da 30 anni e so come si fa!”.

Certo chi è sul mercato sa come si fa, senza dubbio, altrimenti sarebbe già fallito da un po’… però…

I tempi sono cambiati, ed è inutile cercare di far finta che non sia così, mettendo la testa sotto la sabbia come gli struzzi.

Il (Web) Marketing e la comunicazione oggi sono indispensabili: nel grande, come nel piccolo.

 

IL MARKETING PUÒ ESSERE FATTO IN TANTI MODI

  • Un’azienda strutturata potrebbe organizzare eventi ludici o motivazionali almeno 2 volte l’anno, per fidelizzare i clienti e diffondere il marchio. Marketing.
  • Un ristorante potrebbe organizzare delle serate a tema durante la settimana, con lo scopo di fidelizzare, facendo anche un piccolo regalo. Marketing.
  • Il blog aziendale che offre informazioni utili e gratuite agli utenti. Marketing.
  • I bar che ogni 10 caffè, l’undicesimo lo offrono. Marketing.
  • L’hotel che, dopo aver raccolto i tuoi dati durante la tua prima visita, ti manda le offerte adatte al periodo che ti interessa. Web Marketing.
  • I parrucchieri che su Facebook condividono acconciature e tagli fatti ai loro clienti. Web Marketing.

Queste possono tranquillamente essere definite piccole realtà che fanno marketing, attraverso il Web, o attraverso i canali Off-line. Tutti quindi possono fare Marketing, o Web Marketing.

 

QUELLA VOLTA DAL CLIENTE

Un giorno da un cliente mi ha colpito molto questa frase:
“Noi non dobbiamo fare Marketing, noi siamo bravi a fare quello che sappiamo fare, siamo grandi tecnici”.

Ma cavoli, certo che sei bravo, ma se gli altri non lo sanno, come fanno a usufruire dei tuoi prodotti o servizi?
Se non comunichi e non ti fai conoscere e trovare, come possono saperlo?
Se non spieghi come la tua bravura possa risolvere i problemi dei tuoi potenziali clienti, perché dovrebbero scegliere te invece di un tuo concorrente qualsiasi?

Se i tuoi potenziali clienti cercano sul Web e non trovano te, trovano qualche tuo concorrente che, per di più, lavora male o comunque peggio di te. Ma hanno trovato lui, e da lui acquisteranno.

 

BISOGNA ESSERE BRAVI A FARE IL PROPRIO LAVORO E BRAVISSIMI A COMUNICARLO

Facciamo qualche esempio di Marketing. Qual è la bibita più venduta al mondo? La Coca Cola, giusto? Ed è la bibita migliore del mondo? Non lo so: ci sono persone cui non piace, perché preferiscono la Pepsi o la Molecola. Ma la Coca Cola, comunque, rimane la più bevuta.

E ancora: qual è la pasta più venduta in Italia? La Barilla, giusto? Ed è la migliore? Anche qui, non lo so, tantissimi preferiscono altre case produttrici.

Coca Cola e Barilla sono riuscite attraverso il marketing a farsi preferire dalla concorrenza, con un prodotto molto simile agli altri.

Quando al supermercato la gente vede la “Frizz Cola”pensa: “Mi son dimenticato di prendere la Coca Cola”.
Perché è l’azienda leader del mercato, ed è talmente impressa nelle menti delle persone da condizionarne i pensieri.

Ogni azienda ha il dovere di essere brava a fare il proprio lavoro, e bravissima a comunicarlo.

 

NON STARE FERMO, FALLO

Fallo con il Marketing, con il Web Marketing, con il sito, con il blog, con i social, con le brochure.
Fallo pensando al cliente, mettendoti nei suoi panni, non in quelli della tua azienda.
Fallo cercando di far emergere come i tuoi punti di forza possano aiutare il cliente.
Fallo studiando la concorrenza.
Fallo dando informazioni utili.
Fallo.
Perché se davvero sei così bravo nel tuo lavoro, DEVI farlo sapere ai tuoi potenziali clienti.

Pensare che i clienti arriveranno da te solo perché ci sei, o ci sei sempre stato, non basta più. Perché per colpa (o per merito) di Internet, la gente ha la possibilità di informarsi prima di effettuare qualsiasi acquisto.

 

CONCLUSIONE

La differenza sostanziale rispetto a dieci, venti o trent’anni fa, infatti, sta nell’enorme possibilità di scelta, di reperire informazioni, di acquistare prodotti o servizi, e di conoscere tutti i dettagli di ciò che serve.
Riuscire a farsi trovare nel momento in cui la gente sta cercando informazioni, e magari essere proprio noi a fornirgliele, può davvero fare la differenza.

ALT! Però davvero…

…pensare di farsi pubblicità tramite quei classici volantini con la mappa del paese, avendo intorno 50/100 attività affini e spendendo 200/300 €, significa vivere su un altro pianeta.

È solo un piccolo esempio, ma ci sono ancora molti imprenditori che lo fanno, pensando magari che la gente sia interessata a una cartina geografica quando ci sono smartphone, navigatori e tablet.

Nel 2015, dopo aver detto tutto questo, sei ancora convinto che la comunicazione, il (Web) marketing, i social network NON siano importanti perché “HAI SEMPRE FATTO COSÌ”?

Forse può piacerti anche: Web Marketing… che? e se vuoi sapere perchè oggi la soddisfazione del cliente è ancora più importante leggi questo!


Non sei tra gli iscritti alla nostra VP-Newsletter? Iscriviti subito e non perderti i prossimi articoli del VP-BLOG!


 

Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non sei tra gli iscritti alla nostra VP-Newsletter? Iscriviti subito e non perderti i prossimi articoli del VP-BLOG!

Web marketing, social media marketing, email marketing, strategie web, analisi dei dati.
VP Strategies – strategie web a Bergamo, Milano e in tutta la Lombardia