Instagram: sei sicuro di usarlo nel modo giusto?

Instagram: sei sicuro di usarlo nel modo giusto?

Instagram: sei sicuro di usarlo nel modo giusto?

Cosa rappresenta oggi Instagram per le aziende?

Instagram, social network di Meta nato nel 2010, rappresenta la piattaforma social più utilizzata negli ultimi anni, che ha avuto un incremento superlativo a partire dalla sua nascita. Oggi giorno conta circa 1 miliardo di utenti attivi, e non rappresenta più solo una pagina di divertimento e svago, ma il campo si è ampliato.

Instagram oggi è uno strumento di notizie di massa, di dibattito, di divertimento e non solo… è diventato un vero e proprio motore di ricerca, una vetrina per molte aziende; quanti utenti, tra cui noi, cercano prima il sito web e poi il profilo Instagram? Moltissime persone! Perché?

Perché Instagram è diventata la vera vetrina di un’azienda, ciò che fa capire di cosa si occupa, se è attiva, pubblica le novità… fa capire in sostanza se è vera e come opera!

È importantissimo, per ogni impresa, possedere un profilo social ottimizzato, che vada a raccontare la storia e la vita di essa.

Gli errori di costruzione e ottimizzazione sono molteplici, e non bisogna cascare nella trappola del banale.

Ecco qui alcuni degli errori più comuni da non fare!

I 10 ERRORI PIÙ COMUNI SU INSTAGRAM

Pensi di gestire il tuo account Instagram al meglio? Prova a verificare se fai anche tu uno di questi errori (comunissimi):

  1. Usare troppi hashtag: gli hashtag sono essenziali ma meglio non abusarne; i marketer consigliano di non usarne più di dieci per post;
  2. Non rispondere a commenti o messaggi: ricordati che devi prima di tutto dialogare con chi ti segue e con i profili che segui;
  3. Non monitorare i dati statistici: verifica periodicamente se ciò che posti viene gradito dai tuoi follower e cosa funziona meglio (o che dovresti evitare);
  4. Non utilizzare stories e reels: storie e reels sono uno strumento molto efficace per raggiungere nuovi utenti… non puoi non usarli!
  5. Postare foto in formato orizzontale: la maggior parte degli utenti usa IG da mobile, motivo per cui il formato più adatto è quello verticale/quadrato;
  6. Postare a caso senza avere una strategia: cosa speri di ottenere dalla tua comunicazione su IG? Hai un piano editoriale? Quali sono i tuoi obbiettivi?
  7. Non prestare attenzione alla qualità delle immagini: su IG non puoi permetterti di postare foto che sono “così così”: meglio pochi post ma fatti bene e con belle immagini piuttosto di tanti post di qualità scadente;
  8. Avere un profilo non ottimizzato: la tua bio è completa? I dati di contatto sono corretti? Fai in modo che le informazioni siano complete e l’immagine del profilo adeguata;
  9. Non preoccuparsi dell’interazione: pubblicare su Instagram non significa solo postare foto e video di qualità e caption interessanti: devi occuparti anche di interagire con gli altri account, rispondere ai commenti, ai messaggi, seguire nuovi account, etc.
  10. Non confrontarsi con i concorrenti: i tuoi competitor cosa fanno? Che trend seguono? Periodicamente ricordati di controllare come si muove la tua concorrenza.

Instagram è uno strumento potentissimo, e va utilizzato in maniera efficace ed intelligente, sfruttando piani editoriali e obiettivi pre-fissati. Vuoi saperne di più? Contattaci.

Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *